Laboratorio di tessitura rustica Maria Niemack

Negli ambienti che accoglievano le cucine del palazzo è collocato il Laboratorio di tessitura rustica Maria Niemack. La sezione espone telai e strumenti otto-novecenteschi recuperati sul territorio e un campionario delle varie tipologie di tessuto, passamanerie e galloni realizzati con questi strumenti. 
Il laboratorio tessile prende il nome da Maria Niemack (Milano 1892-Lucca 1975), nata a Milano nel 1892 ma vissuta sempre a Lucca, cui spetta il merito di aver recuperato e valorizzato l’antica tecnica della tessitura rustica, dando vita nel 1950 ad un’azienda artigiana denominata Tessiture Rustiche di Lucchesia. Maria Niemack riunì telai e strumenti vari recuperati sul territorio con l’intento di riprodurre tessuti in filaticcio di seta, canapa, lino e lana; alla sua morte, nel 1975, il laboratorio fu per sua volontà donato al Museo nazionale di Palazzo Mansi. 
Oggi il laboratorio tessile di Maria Niemack è visitabile grazie ai soci dell’associazione culturale e di volontariato “Tessiture Lucchesi”, nata per il recupero della pratica artigianale e artistica della tessitura a mano e la diffusione della conoscenza dei tessuti rustici lucchesi.

Orario

Il martedì (dalle 15 alle 18)  e il giovedì (dalle 10 alle 13) di ogni settimana, il pubblico può visitare le sale dove si conservano i telai donati al Museo nazionale e azionati dai membri dell’associazione,  che accolgono i visitatori per illustrare i materiali, gli strumenti e l’attività della tessitura. Compreso nel costo del biglietto del Museo.