Rassegna Stampa

Martedì, 30 Gennaio, 2018 - 12:15
Fonte: Thema, magazine di arte sacra

Su Thema, magazine di arte sacra, è stata dedicata una pagina al Museo nazionale di Palazzo Mansi 

Leggi l'articolo

Martedì, 23 Gennaio, 2018 - 12:00
Fonte: Noi TV

E' tornato a Lucca, sebbene nella collocazione provvisoria della sala del museo nazionale di Villa Guinigi, il busto del Cristo Eucaristico di Matteo Civitali, trafugato dalla chiesa della Rosa dai Nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Guarda il video

Martedì, 12 Dicembre, 2017 - 10:45
Fonte: La Nazione Lucca

Ecco il video pubblicato su La Nazione di Lucca che raccoglie alcune novità eposte a Palazzo Mansi in occasione delle festività natalizie (dicembre 2017).

Guarda il video

Mercoledì, 25 Ottobre, 2017 - 10:45
Fonte: Corriere Fiorentino

Sedici strumenti musicali antichi, fruibili e pronti per essere suonati, databili dal XVIII al XX secolo. Sono l’oggetto di una mostra, all’interno delle sale del Museo Nazionale di Palazzo Mansi a Lucca aperta fino al prossimo 28 ottobre. «Alla ricerca dei suoni perduti» si rivolge ad appassionati di musica ma non solo e con essa il Museo celebra i suoi primi quarant’anni. 

Continua a leggere 

 

Martedì, 24 Gennaio, 2017 - 15:30
Fonte: frabartolommeoinboijmans

Dal 15 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017 una mostra al Museum Bojimans di Rotterdam ha celebrato i 500 anni dalla morte di Fra Bartolomeo, avvenuta nel 1517. La mostra, dal titolo The Divine Renaissance, ha raccolto 150 opere tra dipinti e disegni del pittore toscano provenienti dal Louvre, dall’Art Institute of Chicago, dagli Uffizi e dai Musei nazionali di Lucca. Dal Museo di Villa Guinigi infatti sono partite alla volta di Rotterdam tre grandi opere: la “Madonna della Misericordia”, il “Padre Eterno” e la “Madonna del Santuario”.

Guarda il video: 

www.frabartolommeoinboijmans

Lunedì, 12 Settembre, 2016 - 11:00
Fonte: http://www.loschermo.it/per-la-giornata-europea-del-patrimonio-i-musei-di-lucca-preparano-un-programma-straordinario/

LUCCA – Sabato 24 settembre i Musei nazionali di Lucca aderiscono all’iniziativa delle “Giornate Europee del Patrimonio 2016”, una manifestazione promossa dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Per l’occasione verrà prolungato l’orario di apertura dei Musei dalle 19.30 fino alle 22.30 (ultimo ingresso ore 22) al costo di 1 euro (salvo gratuità previste per legge).

Ricco il programma di eventi. 

 

Leggi l'articolo

 

 

Fonte: http://percorsi-risorgimentali.comune.lucca.it/

La mostra “Lucca e le Mura: itinerari del Risorgimento” del 2012  intendeva ripercorrere, attraverso lo studio della genesi, delle vicende e del destino di alcuni monumenti cittadini, le diverse fasi del Risorgimento italiano mettendo anche in evidenza i modi diversi con cui i lucchesi percepirono e interpretarono il messaggio unitario nel periodo compreso fra il 1861 e la fine dell'800. Di questa mostra itinerante per la città faceva parte anche Palazzo Mansi, in particolare la sala dedicata all’iconografia risorgimentale per la quale fu realizzato un virtual tour. 

Virtual tour

Fonte: Radio Rai 3

La trasmissione radiofonica di Radio Rai 3 "‪#‎MuseoNazionale‬", che presenta opere e luoghi dell'arte italiana per far conoscere il grande patrimonio museale del nostro paese, ha dedicato una puntata al nostro Pontormo.

Per ascoltare la puntata

Martedì, 12 Aprile, 2016 - 10:00
Fonte: informatore Coop
 
Sull' Informatore della Coop l'articolo dedicato al Museo di Villa Guinigi e alle sue opere. Tra queste è ricordata l'opera di Battista di Gerio e la mostra che celebrava la ricomposizione del Trittico eseguito dall’artista per la Chiesa di San Quirico all’Olivo in Lucca. 

Leggi l'articolo

Lunedì, 30 Novembre, 2015 - 13:45
Fonte: You Tube

Presentazione della conversazione tenuta a Lucca dal dott. Ciampoltrini, Museo Nazionale di Villa Guinigi, nel novembre 2012. Si presentano le dotazioni di una tomba femminile del VII secolo, scavata a Lucca nel 2011, nel contesto della documentazione della Tuscia tra V e VII secolo.

Guarda la presentazione

Pagine